Torna l'ora solare: i nostri consigli per gestire al meglio il cambio di orario!

Ottobre 25, 2019by redazione0
132355595-7f807975-1735-4761-8a30-a74e2935fb93.jpg

Nella notte tra sabato 26 e domenica 27 le lancette dell’orologio sono tornate indietro di 60 minuti: i nostri consigli per gestire al meglio il “ritorno” dell’ora solare!

Vi siere ricordati di spostare indietro le lancette dell’orologio? Questa notte è entrata in vigore l’ora solare, vale a dire l’orario invernale. Alle 3, le lancette dell’orologio sono tornate indietro di un’ora: abbiamo guadagniamo un’ora di sonno, ma da domani farà buio prima! Il passaggio non è privo di effetti sul nostro organismo e può provocare qualche disturbo ai soggetti particolarmente sensibili. Sebbene lo spostamento delle lancette sia soltanto di un`ora e quindi si tratti di un cambiamento apparentemente minimo, di fatto, il fisico di alcune persone può impiegare diversi giorni per adattarsi al nuovo orario. Tutto dipende, spiega Castronovo, dal nostro orologio biologico, legato ai ritmi circadiani, i quali si trovano in difficoltà quando avvengono cambiamenti improvvisi come quelli provocati dal passaggio dall’ora estiva a quella invernale.

Leggi anche —> Allenamento in autunno: i nostri consigli!

Ora solare: i nostri consigli per gestire lo spostamento delle lancette!

I sintomi e i malesseri più comuni causati dal cambio d’orario sono stanchezza, irritabilità, perdita di concentrazione e produttività sul lavoro, nausea e inappetenza. Si tratta comunque di disagi che non richiedono l’assunzione di farmaci: può essere utile, invece, mettere in atto qualche contro-misura per alleviare i disturbi già dai giorni precedenti il cambio orario. Ad esempio, con il ritorno all’ora solare, non occorre intervenire sul momento del risveglio, visto che con le lancette indietro dormiremo un’ora di più, ma possiamo posticipare gradualmente di un quarto d’ora gli orari dei pasti e il momento di andare a dormire. In casa, invece, possiamo cercare di migliorare l’illuminazione degli ambienti con la luce artificiale, per far capire al nostro organismo che ancora non è ora di andare a dormire. Meglio non cedere alla sonnolenza dei primi giorni e non anticipare troppo il momento di andare a letto per evitare un risveglio troppo di buon’ora il mattino successivo.

Nei giorni successivi allo spostamento delle lancette dell’orologio, invece, può essere utile fare un po’ di movimento nella seconda parte della giornata, ma non la sera dopo cena,  e cercare di trascorrere più tempo possibile all’aria aperta per esporsi alla luce diurna: la “scusa” buona per venire agli allenamenti e giocare a calcio!

Segui la nostra Pagina Facebook per restare sempre aggiornato sulle novità della Polisportiva Locubia! 

redazione


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *