La preparazione atletica nel calcio - Polisportiva Locubia

Febbraio 21, 2019by redazione0
33312912_1786560404757224_6212398605702004736_n.jpg

La preparazione atletica è una componente fondamentale nell’allenamento ed è importante lavorare sull’agilità e la resistenza dei calciatori fin dalla scuola calcio. 

Nel calcio moderno al giocatore si richiede la massima attenzione tecnico – tattica accompagnata a pari livello anche una preparazione atletica di alto profilo. Queste due competenze specifiche hanno tempi di sviluppo diversi, ahimè una sempre più dell’altra. Io credo che affinché il calciatore possa essere in grado di esprimersi al massimo sia molto importante considerare l’effetto metabolico di entrambe. L’allenamento serve proprio a questo ma alla fine quanto si allenano i calciatori?

La preparazione atletica generale e specifica

A ogni tappa corrisponde una determinata mole di preparazione fisica, relativa alla difficoltà degli esercizi che devono essere assimilati. Da quanto detto ci rendiamo conto di come sia importante la Pfg (Preparazione Fisica Generale) nella fase di avviamento che con l’avanzare degli anni va diminuendo a vantaggio la Pfs (Preparazione Fisica Speciale). Quest’ultima incrementa in modo sempre crescente col lavoro sulle difficoltà tecnico-combinatorie ma ciò non toglie che una ginnasta abbia bisogno di mantenere alto anche il livello della Pfg. Questo perché molto spesso si ritorna su determinati elementi da eseguire in relazione a un attrezzo che rimane sempre lo stesso ma con qualità dell’atleta che crescono e generano difficoltà esecutive. Quindi bisogna riprogrammare l’allenamento in base alle fasi di crescita e il tecnico deve rivedere anche la preparazione fisica.

Nel calcio assistiamo, dall’attività di base al settore giovanile, a un decremento dell’esposizione all’allenamento. Il tempo dedicato alla Pfg e Pfs dura troppo poco, basti pensare che un preparatore ha a disposizione circa 15/30’ a seduta al massimo per sviluppare tutte le capacità fisico-motorie. Questa mancanza di tempo è in strettissimo rapporto con l’insegnamento della tecnica calcistica. Se il futuro calciatore vorrà avere obbligatoriamente tutte le qualità fisiche (condizionali e coordinative) di alto livello è logico che la Pfg e Pfs devono essere calibrate adeguatamente.

redazione


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *