DECALOGO PER GENITORI A BORDO CAMPO - Polisportiva Locubia

aprile 28, 2018by redazione0
evidenza.png

Nello calcio giovanile, i genitori svolgono un ruolo fondamentale nell’educare e nello stimolare i propri figli verso una sana pratica sportiva.

L’esperienza acquisita negli anni ci suggerisce di indicare a mamme e papà quali siano gli atteggiamenti da evitare e quelli da assumere durante le partite dei propri figli, il tutto nell’interesse dei giovani atleti, del loro divertimento e della loro crescita personale.

Ecco il nostro “Decalogo per genitori a bordo campo”:

  1. Invitate i ragazzi a rispettare e condividere sempre le scelte della società e dell’allenatore. In caso di dubbio potrete sempre chiedere chiarimenti ai membri dello staff societario. E ricordate: la panchina di vostro figlio non è mai una sconfitta ma un punto di partenza!
  2. Sostenete con calore i ragazzi durante le partite ma non tenete mai comportamenti scorretti e non utilizzate un linguaggio scurrile, qualunque sia il risultato della partita: a nessuno piace perdere, ma dobbiamo imparare ad accettare le sconfitte serenamente facendo i complimenti a chi ci ha battuto.
  3. Formate, nei vostri ragazzi, stili di vita positivi per la salute e che aiutano l’attività sportiva, curando ad esempio il riposo e l’alimentazione.
  4. Responsabilizzate i ragazzi facendo in modo che il calcio rappresenti per loro un modo per raggiungere una certa indipendenza. Evitate di preparare e portare la borsa con l’attrezzatura, non entrate nello spogliatoio o in campo: invadereste lo spazio dei vostri figli, violandone il significato. Raggiungete la zona riservata al pubblico e fate sentire da lì il vostro incoraggiamento.
  5. Trasmettete ai vostri ragazzi il valore dell’impegno: la costanza, il sacrificio ed il duro lavoro, in allenamento come in partita, premiano sempre ed equivalgono già ad una vittoria.
  6. Non sostituitevi al Tecnico.Un solo allenatore può bastare, non ne occorre un secondo: rischiate di dare suggerimenti che vanno contro le indicazioni impartite dai membri dello staff societario, riducendone l’autorevolezza e limitando il rendimento di vostro figlio.
  7. Riconoscete l’importanza dell’arbitro, anche e soprattutto quando sbaglia, ed educate i vostri ragazzi a rispettare le regole del gioco, dentro e fuori dal campo.
  8. Nel caso in cui vi accorgeste che all’interno del gruppo vi sono ragazzi che mostrano segnali di disagio di qualsiasi tipo, non esitate a segnalare la cosa ai membri dello staff: molto spesso queste situazioni spiacevoli nascono da piccole incomprensioni che, se affrontate per tempo, si risolvono in maniera positiva!
  9. Condannate sempre, e non cercate mai di giustificare, comportamenti violenti, risse anche “solo” verbali ed altri comportamenti contrari alle regole del fair-play. Al contrario, applaudite sempre il bel gioco di tutti anche quello degli avversari.
  10. Supportate nelle varie attività i membri dello staff societario impegnandovi attivamente, per quanto possibile, nell’organizzazione di trasferte, feste e tutte quelle attività ricreative che fanno da contorno allo svolgimento della stagione calcistica. La presenza di un gruppo di genitori affiatato che supporti la squadra porterà sicuramente dei benefici anche ai ragazzi in campo.

 

L’allenatore allena, l’arbitro arbitra, i genitori si divertono! In fondo, il vostro compito principale è quello di sostenere la squadra e vostro figlio, incitarlo a migliorarsi e tifare per lui. Quindi rilassatevi e godetevi la partita!

redazione


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *